unionesarda01

Nuraminis. Prima lezione, oggi alle 18 nel Montegranatico di Nuraminis, della seconda edizione di Storia e storie di Sardegna. La rassegna, organizzata dall’associazione culturale Khorakhané, ospiterà Walter Falgio che parlerà del complesso rapporto tra l’Isola e il Risorgimento. Il tema dell’incontro, introdotto dal giornalista Mario Gottardi, è la Sardegna del Secondo Settecento, attraversata da un vivace fermento culturale. Tracce dei Lumi, riflessi di Giusnaturalismo, Empirismo, Newtonianesimo, Razionalismo, si ritrovano nei trattati dei docenti chiamati a insegnare nelle Università riformate di Cagliari e di Sassari e nei libri conservati nelle biblioteche private dell’epoca. La lezione di Falgio sarà incentrata sulla circolazione delle idee nella Sardegna settecentesca, soprattutto alla luce dei nuovi stimoli culturali provenienti dalle istituzioni accademiche rifondate e della presenza di titoli illuministi in importanti collezioni appartenenti ai ceti intellettuali dell’Isola. (i.pil.)

unionesarda01

Marcello Schirru, storico dell’architettura, sarà il protagonista del quarto appuntamento del ciclo di lezioni su “Storia e storie di Sardegna” curato dall’associazione Khorakhané, in programma a Nuraminis domani alle 18,15 al Montegranatico. Tema dell’incontro, le case-forte nella storia moderna della Sardegna, un tipo architettonico ancora poco conosciuto, sebbene diffuso in maniera capillare in tutto il territorio della Sardegna. Queste strutture abitative erano la casa rurale dei nobili sardi, ma anche la sede di una serie complessa di funzioni, legate al ruolo giurisdizionale del feudatario. In occasione dell’incontro verranno proiettati alcuni estratti dal dvd “Quasi un secentenario”, realizzato da Khorakhané e dedicato alla storia della casa-forte di Villasor. (ig.pil.)

unionesarda01

Oggi pomeriggio alle 18, nei locali dell’ex Montegranatico di Nuraminis, l’archeologo e docente universitario Giovanni Ugas sarà ospite dell’associazione Khorakhané nell’ambito del programma di lezioni incentrate su “Storia e storie di Sardegna”. Lo studioso terrà un seminario dal titolo “La civiltà nuragica e il Mediterraneo nell’età del bronzo”.

Non si tratterà della solita lezione accademica, ma il docente dell’Università di Cagliari risponderà alle domande, che il pubblico (sempre numeroso e appassionato durante l’intero ciclo) vorrà porgli, sulla civiltà nuragica nell’Isola, il mito degli Shardana, la scrittura dei nuragici, il mistero delle statue di Monti Prama. Il seminario giunge a conclusione di un interessante ciclo di lezioni organizzate dall’associazione Khorakhanè e interamente dedicate alla storia moderna e contemporanea della Sardegna e del territorio. (ig.pil.)

Vai alla barra degli strumenti