Madonna del Rosario, Oratorio della Confarternita del Rosario. Nuraminis chiesa parrocchiale

Il dipinto rappresenta la Madonna del Rosario, al centro, mentre le due figure dei santi Domenico e Caterina, sono inginocchiate ai lati, in adorazione e preghiera. La tela è firmata da Giuseppe Deris, artista (insieme a Domenico Conti) attivo nel Seicento, in stretto contatto con i Gesuiti di Cagliari.

Le sole notizie riguardanti i due artisti, di cui non si conosce la nazionalità, sono le firme e le altre iscrizioni sui loro dipinti, che consentono in mancanza di dati certi di formulare ipotesi sulla loro personalità artistica e sul valore della loro presenza. Tuttavia, nel caso del Deris l’ipotesi più probabile è quella di una formazione artistica sarda, perché sulla tela si afferma una sostanziale continuità con i modi dei pittori locali.

Diversamente dal Conti, che presenta personaggi in primo piano cercando di dare alla scena essenzialità e verità, soprattutto nei Misteri del Rosario, il Deris cala il soggetto in una visione a distanza, ripropone la divisione del campo figurativo in due registri, quello degli avvenimenti terreni e quello delle apparizioni celesti; dà un taglio spettacolare alla scena attraverso l’ampio uso di una prospettiva intuitiva, lascia spazio al paesaggio; si serve di grafismi luministici per definire i personaggi, introducendo un’aberrazione prospettica che deforma le proporzioni delle figure e contribuiscono a dare alla scena un senso di irrealtà.

giuseppe deris
Madonna del Rosario con i Santi Domenico e Caterina (XVII secolo, seconda metà). Olio su tela – di GIUSEPPE DERIS (firmato)
Articolo creato 173

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − undici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto