Memorie orali dello sfollamento di Cagliari nel 1943

Nel 1943, all’indomani dei terribili bombardamenti che colpirono Cagliari, decine di migliaia di cagliaritani furono costretti ad abbandonare la città e trasferirsi nell’entroterra. Sul terreno di un’immane tragedia come la morte di una città, fioriva così l’incontro tra abitudini, mentalità e psicologie urbane e quelle di un mondo rurale percepito dai cittadini come lontano, diverso e sconosciuto.

Mercoledì 27 marzo dalle 16.30, nell’ambito delle celebrazioni curate dal Comune di Cagliari per il 70° anniversario dei bombardamenti sulla città, sarà presentata l’anteprima del filmato “Memorie orali dello sfollamento” di Stefano Sernagiotto. L’iniziativa, a cura dell’Associazione Khorakhané, nasce da un’idea di Giampaolo Salice dell’Università di Cagliari e propone al pubblico alcune delle testimonianze orali raccolte nell’ambito di un più vasto progetto storico-archivistico, finalizzato alla raccolta della documentazione orale, archivistica e fotografica relativa allo sfollamento dei cagliaritani negli anni del secondo conflitto mondiale.

Protagonisti dell’anteprima del 27 marzo saranno i volti e le voci dei cagliaritani sfollati nel 1943 e degli abitanti dei paesi che li accolsero nelle loro case.

Per tutte le informazioni è possibile scrivere a khorakhane@khorakhane.eu oppure rivolgersi al SEARCH, Largo Carlo Felice (070 6777187), alla MEM – Mediateca del Mediterraneo, Via Mameli 164 (070 6773865), alla Galleria Comunale D’Arte, Largo G. Dessì (070/6776454 www.museicivicicagliari.it) o presso Musei Civici, Archivio Storico e Biblioteche Comunali.

Dove? L’anteprima avrà luogo presso Sala espositiva Archivio Storico (SEARCH), Largo Carlo Felice, 2 Cagliari

2 pensieri su “Memorie orali dello sfollamento di Cagliari nel 1943

  1. Pingback: Immagini da uno sfollamento. Le tue fotografie per raccontare l’abbondono di Cagliari nel 1943 | Associazione Khorakhan

  2. Pingback: Le tue fotografie per raccontare l’abbondono di Cagliari nel 1943 | Associazione Khorakhan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.