Vai alla barra degli strumenti

Licu Cocco e Nora, l’amore per il calcio è per tutta la vita

unionesarda01

Centouno anni, una professione di medico ormai mandata nella soffitta della vita e ancora tanta voglia di pensare alla sua Nora, che non è la moglie ma la squadra di calcio del suo paese. La domenica speciale di Raffaele Cocco, fondatore 81 anni fa con alcuni amici studenti della gloriosa società calcistica nuraminese, è nata grazie all’attuale presidente della squadra, Roberto Mudu, che da qualche mese ha raccolto il testimone ideale del primo, vecchio, presidente Raffaele “Licu” Cocco.

“Tutti insieme per lo Sport”: ecco il titolo della manifestazione, organizzata dalla stessa società sportiva con il contributo del Comune e dell’Italcementi, che ha portato al campo sportivo centinaia di persone, giovani e famiglie che non vedevano un rettangolo di gioco da molti anni. Un’occasione di festa, per riavvicinarsi alla squadra del cuore e riscoprirne la storia antica e affascinante, ingentilita dal contributo filmato del presidente fondatore: «Vi saluto tutti e chiedo ai nuraminesi di stringersi attorno alla Nora e di sostenerla in termini di presenza e anche economicamente».

Il volto invecchiato, ma sempre attento del dottor Cocco, è apparso nel video messaggio registrato e diffuso dal neo presidente Roberto Mudu. Un discorso applaudito a lungo. «Emozionante», è il commento del nuovo patron al saluto del suo vecchio predecessore, lucido nell’analisi e nella grande passione per la Nora, vissuta anche a distanza. Da Cagliari, dove Raffaele Cocco è vissuto e dove si è dipanata la sua vita sociale e professionale, ha parlato della squadra di ieri e di quella di oggi. Della Nora che non ha mai dimenticato. E che rappresenta evidentemente un pezzo importante, incancellabile, della sua vita. Nel 1929 Licu Cocco aveva vent’anni e decise di fondare la Nora insieme con alcuni amici. Il campo di allora non era nemmeno lontano parente del “Kennedy” oggi in bella mostra con il suo perfetto tappeto in erba, che in tanti hanno voluto calpestare anche solo per un attimo nella festa di domenica. L’associazione culturale “Khorakhané” ne ha approfittato per organizzare una mostra fotografica, realizzata con il contributo di tanti ex giocatori della Nora: in evidenza tante immagini di squadra e individuali, oltre alle storiche maglie di gioco. Tra i pezzi forti della mostra, la lettera scritta proprio dal fondatore Raffaele Cocco, alcuni anni fa alla dirigenza, nella quale racconta che la squadra di Nuraminis è stata tra le prime a nascere nella Sardegna meridionale, dopo Monteponi e Tharros, per disputare una partita di calcio contro gli amici studenti di Sanluri, poi vinta dai nuraminesi in divisa rosso-verde per 6 a 0.

IGNAZIO PILLOSU

Articolo creato 172

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto