Storia e arte medievale tra Corsica e Sardegna al Palazzo di città

250px-Corsica_by_Piri_ReisTorna la rassegna Storie e protagonisti di luoghi scomparsi, a cura di Giampaolo Salice e Marcello Schirru, promossa dall’Associazione culturale Khorakhanè, con il patrocinio del Comune di Cagliari con una serata dedicata all’architettura religiosa e alle trasformazioni territoriali ad essa correlate.

Venerdì 9 maggio, alle ore 16, nell’Antico Palazzo di Città, Nicola Settembre, storico e archivista, proporrà un inedito approfondimento sull’architettura ecclesiastica nella Corsica medioevale, con un’attenzione specifica all’organizzazione territoriale della regione e al perdurare dell’estetica duecentesca anche in età moderna.

Andrea Pala e Rossana Martorelli, docenti di Storia dell’Arte e di Archeologia Cristiana e Medioevale per il Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell’Università di Cagliari, ricostruiranno invece le vicende dell’abbazia scomparsa di Santa Maria di Portu Gruttis, che si trovava un tempo ai piedi del colle cagliaritano di Bonaria, a presidio di un ampio e variegato sistema territoriale. Come di consueto, seguirà il dibattito con il pubblico.

Introduce e modera l’incontro Cecilia Tasca, docente di Archivistica dell’Università di Cagliari e studiosa della diaspora ebraica in età medievale.

[mappress mapid=”8″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.